davide.lau@versoilsole.it

Tre centrali nucleari sotto il mare italiano

La denuncia: “Più pericolose di Fukushima”

Immaginate quattro centrali nucleari di vecchia generazione (stile Chernobyl per intenderci) che vanno a spasso per il Mediterraneo e che, di tanto in tanto, approdano nei porti italiani; poi immaginate che queste quattro centrali nucleari (dotate di sei reattori) siano mobili e pure cariche di missili Cruise o testate nucleari. Non è fantascienza, accade davvero, a pochi passi da noi, nei nostri mari, nei nostri porti. Ne abbiamo parlato con Antonio Mazzeo, giornalista, ricercatore, uno dei massimi esperti di geopolitica mediterranea: “Fukushima? Ne abbiamo almeno quattro nel Mediterraneo”

Cos’è questa storia delle centrali nucleari nel Mediterraneo?

Ne abbiamo almeno quattro, forse cinque se si aggiunge un’unità britannica di cui però non siamo certi: tre sommergibili Usa (il Provvidence, lo Scranton e il Florida) e una portaerei francese, la Charles De Gaulle. Tutte a propulsione nucleare. Pericolosissime. (altro…)

Continua a leggere

Parte della storia dell’umanità custodita in Romania

Pressioni diplomatiche da parte degli Stati Uniti e del Vaticano

al fine di non divulgare informazioni a tutto il mondo di questa scoperta.

Radu Chinamar” –  soprannome rumeno del Generale Obadiah – capo del Dipartimento di “Zero”,  nome in codice per un dipartimento segreto di intelligence romena, che è responsabile per i fenomeni paranormali sul territorio della Romania. Questo uomo ha capacità paranormali, in particolare, telepatia e chiaroveggenza, in tenera età i servizi segreti lo hanno preso sotto la propria ala per la formazione specialistica.

Nell’estate del 2003, in una zona poco conosciuta in prossimità dei Monti Bucegi, Romania, ci fu una scoperta che ha potenzialmente cambiato il destino dell’umanità. (altro…)

Continua a leggere
Chiudi il menu