Indicazioni per la Consacrazione dei terreni nel giorno di Santa Lucia (13 dicembre)

 consacrazione terreni1

da Anne Givaudan - 03 dicembre 2012

 Ecco le indicazioni promesse per consacrare i vostri rispettivi terreni. Questa consacrazione, lo percepite sicuramente, è particolarmente importante perché finirà per unirvi all’armonia di questi luoghi. Potrete moltiplicare le vostre vibrazioni attraverso le vibrazioni della natura che vi apre le braccia. Amate dunque questa grande forza che vi permetterà di comunicare maggiormente con tutte le energie in gioco. Tutto ciò può prendere delle proporzioni ben più vaste di quanto non possiate immaginare, ma non cercate di percepire i segreti dei meccanismi in atto, non cercate di andare oltre un certo punto, perchè erigereste delle barriere.

 Ognuno di voi potrà consacrare lui stesso il luogo in cui vive, lo spazio-armonia che ha tentato di stabilire. Non è proprio il caso, e lo capite bene, di dover essere prete, missionario o simili. Ogni essere umano, ciascuno di voi, può essere prete e missionario a modo suo, se è costantemente circondato da un’aureola d’amore ed innamorato della luce- Quindi, fratelli, è agli esseri luminosi e amorevoli che sonnecchiano ancora in voi, che indirizziamo questi consigli.

Il giorno della luce, farete silenzio in voi e all’ora in cui il sole va a dormire (tramonto), andrete al centro del vostro terreno, qualunque sia la sua ampiezza. Pianterete nel suo centro tre barre di metallo disegnando un triangolo dai lati uguali, con la punta indirizzata verso il nord. Una volta fatto ciò, disporrete attorno a questo simbolo quattro pietre a formare un quadrato, poi, girando una volta, attorno al disegno così abbozzato, effettuerete un cerchio regolare. Tutto ciò è semplice, e anche se vi sembra strana, questa pratica non ha nulla di strano, vi mette rapidamente in contatto con le forze del vostro pianeta, forze telluriche e cosmiche.

Il triangolo agirà come un ricettore a livello delle onde d’amore trinitarie del grande Sole; disponendo ognuna delle quattro pietre del quadrato, chiederete l’aiuto, il soffio dei quattro regni della vostra natura e, infine, facendo il cerchio, riporterete tutto ciò alla grande unità, metterete in moto il grande motore unificatore. Ma non prendete questo come una tecnica. La sola potenza che dovrà e potrà entrare in gioco, sarà la vostra qualità d’amore.

Amate i gesti che compirete, non fateli in modo ripetitivo, metteteci tutto il vostro essere.

 

(maggiorni informazioni):


Abbiamo ricevuto diverse domande sulla consacrazione dei terreni.

Ecco quindi alcune precisioni che potranno esservi utili.

L’ideale è farlo nel centro del vostro terreno, se è la casa ad essere al centro, fatelo a lato della casa, l’importante è che sia il più vicino possibile al centro.

Le barre di metallo devono essere da 5 a 10 cm di lunghezza, il triangolo formato potrà essere da 20 a 50 cm di lato, una delle punte di questo triangolo sarà diretta verso nord. Potete piantare le barre nel suolo fino in fondo, così da non inciamparvi.

Ecco un disegno ed un’immagine di esempio:

consacrazione terreni

« …Dopo aver letto uno dei tuoi ultimi libri, abbiamo seguito il protocollo per la: « Consacrazione dei Terreni in occasione della Santa Lucia ».
Mia moglie ha realizzato la piramide triangolare con tre barre di ferro (di cui una punta girata verso il nord) + le 4 pietre. Il tutto è stato collocato al centro del nostro grande terreno. Tutto ciò, un’anno fa.


A partire da quel momento abbiamo constatato varie cose sul terreno:

1) Più calma

2) Nuovi vicini molto calmi

3) I temporali (a volte violenti) passano a lato del nostro terreno

4) Tutti gli uccelli vengono da noi, come pure le farfalle e altri animali della foresta che ci circonda.

5) Poco tempo fa ho posizionato una bussola sulla punta della piramide triangolare, e con mio grande stupore, segnalava l’inversione dei poli (il perchè lo ignoro… ???)

6) Poichè mia moglie ha il cancro, c’è una forza in me che mi dice no e mi permette di curarla col mentale.

7) Il negativo non entra più nel nostro chalet.

8) Possiamo percepire alcuni piccoli gnomi che mia moglie riesce a vedere per brevi istanti.

9) Da parte mia, vedo dei volti negli alberi e a volte sento delle voci sottili che mi parlano.

10)  Mi sembra che il nostro pezzetto di terra sia molto più pulito ed irradi positività. » ....

 dal sito di Anne Givaudan

 

In questo sito utilizziamo i cookie per fini statistici, senza immagazzinare informazioni personali. Continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie.