Storia di una casa ecologica costata appena tremila sterline

eco1

Le foto sembrano prese dal film di Peter Jackson “Il Signore degli Anelli” e la casa sembra essere la tipica dimora di un Hobbit. Invece, l’abitazione ritratta non fa parte di una scenografia, ma è una vera e propria casa ideata e costruita da Simon Dale per la sua famiglia in Galles: bella, comoda, economica e a basso consumo energetico.

Il costo per costruire questa casa a potenziale impatto zero, sia visivo che ambientale, è stato solamente di 3.ooo sterline: nessun architetto, solo semplici strumenti e l’aiuto di qualche parente e amico. Il signor Dale è gallese e, come pratica comune tra i designer gallesi, ha sfruttato i materiali che le vicine foreste mettono a disposizione; così, per la struttura della casa ha utilizzato del locale legno di quercia, per i muri fango e pietre e per coibentare il pavimento, i muri e il soffitto sono state usate balle di fieno.

 

eco2

 

eco3

 

eco4

 

eco5

 

E gli interni? I muri interni sono stati ultimati con una pellicola di calce, la quale possiede una minore impronta ambientale rispetto al cemento, e i pavimenti, le finestre, le tubature e le rifiniture sono stati ricavati da materiali di scarto.

Si potrebbe pensare, erroneamente, che una casa di questo tipo non sia poi dotata di alcune comodità: la casa-hobbit della famiglia Dale, invece, è dotata di una stufa a legno e strutture coibentate per l’inverno e, durante l’estate, un ingegnoso sistema di aerazione “pesca” aria fresca dal sottosuolo; la luce è fornita da un lucernaio, l’acqua da una vicina sorgente e l’elettricità da pannelli solari ed è in grado di alimentare le attrezzatura musicali, informatiche e l’impianto di illuminazione.

 

eco6

 

eco7

 

eco8

 

Riassumendo, un’abitazione in perfetta armonia con la natura, carina, accogliente ed economica, costata circa 3.500 Euro: chi non vorrebbe avere una casetta così?

tuttogreen.it

 

In questo sito utilizziamo i cookie per fini statistici, senza immagazzinare informazioni personali. Continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie.