davide.lau@versoilsole.it
Sidney, neonato morto viene riportato in vita dalle coccole della madre

Sidney, neonato morto viene riportato in vita dalle coccole della madre

In un ospedale di Sidney le coccole amorevoli di mamma Kate hanno riportato in vita, dopo due ore, il piccolo Jamie, nato prematuramente alla 27esima settimana.

Per dovere di cronaca, se cronaca può essere definita, riportiamo lo straordinario caso di un neonato australiano morto e riportato in vita dai baci e dalle carezze della madre. Molte sono le vicende che la scienza non può e non vuole spiegare, alcune delle quali sollevano un giustificato scetticismo, che si può superare soltanto se si cambia punto di vista, ad esempio guardando alla speranza che queste stesse vicende sono capaci di trasmettere.

Sidney, Australia: Kate Ogg ha da poco partorito una coppia di gemelli, Emily e Jamie, nati prematuramente alla 27esima settimana . La sorellina è riuscita a sopravvivere, mentre il fratellino viene dichiarato morto dai medici, che per venti intensi minuti hanno fatto il possibile per rianimarlo. Nonostante la tragica ufficialità della notizia, mamma Kate ha stretto al suo petto il figlio, libero dal lenzuolino che lo copriva. Due ore di carezze, baci, coccole e all’improvviso il miracolo: Jamie, dopo un sussulto, ha iniziato a respirare regolarmente sul seno della madre, sorprendendo i medici che non potevano credere ai loro occhi.

Questo il racconto della madre durante la trasmissione Today Tonight, citata poi dal Daily Mail: “Il medico mi chiese, dopo il parto, se avevamo già dato un nome a nostro figlio. Io gli dissi che si chiamava Jamie, e lui tornò da me con il bimbo in braccio dicendomi: ‘Abbiamo perso Jamie, non ce l’ha fatta. Mi dispiace’. E’ stata la peggior sensazione che abbia mai provato, presi Jamie in braccio, lo strinsi a me. Le sue braccia e le sue gambe penzolavano dal suo corpo, non si muoveva. Io e David abbiamo iniziato a parlargli, gli abbiamo detto il suo nome e che aveva una sorella, gli abbiamo deto ciò che avremmo voluto che facesse nella sua vita. Dopo un po’, ha iniziato a muoversi, a respirare ancora. Ho pensato ‘Mio Dio, cosa succede?’, e dopo pochi secondi ha riaperto gli occhi. E’ stato un miracolo. Siamo i genitori più fortunati del mondo”.

Mamma Kate è convinta che a riportare in vita il suo bambino sia stato il contatto diretto tra loro, calore trasmesso pelle a pelle che avrebbe quindi fatto “risvegliare” il piccolo Jamie. Cosa sia accaduto realmente, se questo o altro, non è possibile spiegarlo, fatto sta che la famiglia è diventata presto molto celebre a Sidney, dove media e pubblico stanno letteralmente impazzendo per la loro storia. Simbolo di speranza e amore in un mondo che ormai fatica a crederci.

Danila Mancini   –   donna.fanpage.it

Lascia un commento

Chiudi il menu