davide.lau@versoilsole.it

Risorse Infinite….

E se i limiti delle risorse fossero falsi?

Tutti credono che i limiti delle risorse siano effetti di studi scientifici. Non è così. La sindrome della scarsità ha sempre afflitto la storia umana conosciuta e, negli ultimi quattro secoli, è stata ancorata alla rivoluzione copernicana, all’idea che la terra sia una palla di roccia, vagante nello spazio “vuoto” e distante 150 milioni di km dalla sua fonte prima di energia, il sole. Tutti sono convinti che nel cuore del sole avvenga la fusione nucleare calda ovvero la combustione dell’idrogeno in elio, “necessaria” a produrre l’energia che ci riscalda e ci illumina di giorno. Tuttavia molti fatti smentiscono queste tesi, “stampate” nell’immaginario collettivo e anche nelle menti scientifiche. Ne cito alcuni. La fusione calda nel cuore del sole dovrebbe produrre neutrini solari che, invece, non sono osservati. Il calore, che sta fondendo i ghiacci sulla superficie terrestre, proviene da sotto, dal calore geotermico, e non dal sole in alto, (articolo pubblicato a luglio 2015 su Sciences Advances). La terra è una potente sorgente di flash gamma terrestri effetti di reazioni nucleari deboli con cui conviviamo tranquillamente. Infine il fatto cruciale: il “vuoto” che permea tutto il sistema solare e, in particolare, la terra nonché ogni atomo, quindi tutti i corpi composti di atomi, umani inclusi, è pieno di energia oscura. (altro…)

Continua a leggere

Razza extraterrestre vive in Perù

GLI APUNIANI, FANTASTICA RAZZA ET VIVENTE IN PERÙ

Olivier de Rouvroy

 

Gli Apuniani, o semplicemente Apus, sono un’antica razza di Esseri provenienti da una lontana costellazione. Da migliaia d’anni i loro antenati visitarono la Terra e si insediarono in parecchie regioni che si trovano oggi in Perù, Cile, Messico, ed anche in Cina.

Sono loro gli artefici dei famosi geoglifi di Nazca e delle rovine simili a quelle di Cuzco e del Machu Picchu. I loro UFO hanno la forma classica a disco ma talvolta appaiono come strani velivoli dalle ali ripieghevoli.

Il loro nome deriva dal pianeta d’origine: “Apu”, ma un tempo hanno abitato pure in un altro mondo chiamato “Itibi-Ra”, che appartiene probabilmente al sistema di Andromeda.

I loro avi sono rimasti sulla Terra solo per un periodo molto breve, qualche decina d’anni. Furono costretti poi a ripartire a causa di una malattia respiratoria che avevano contratto sulla nostra Terra, provocata dalla mancanza d’ossigeno nella nostra atmosfera.

In epoca più recente, i loro discendenti, essendo riusciti a superare le difficoltà ambientali, sono tornati qui per studiare le vestigia delle loro colonie ancestrali, e senza dubbio anche per altre ragioni che rimangono per il momento parzialmente misteriose. (altro…)

Continua a leggere

Aprire il cuore significa aprire la porta vibrazionale della libertà

Traduco (sintetizzando) quanto segue dalla newsletter di David Icke del 13 maggio 2012. Icke è appena tornato dal Perù, dove ha fatto ritorno dopo la prima volta “fatale” del 1991 quando la sua vita cambiò radicalmente dopo una esperienza insolita, una sorta di “illuminazione”. Il viaggio è partito da Cusco, la capitale del vecchio Impero Inca nel XV e XVI secolo, per raggiungere la “città perduta” di Machu Picchu, proseguire per Puno e il lago Titicaca, il lago navigabile più alto che esista al mondo (3964 mt ca. , sul livello del mare). Cristina Bassi

« Da Puno tornammo poi nella vicina Sillustani dove ebbi l’esperienza che mi cambiò definitivamente la vita nel 1991; l’energia ovunque andassimo li intorno era gradevolissima e potente. Verso la fine del giorno, però, passammo la frontiera con la Bolivia per visitare il sito antico di Tiwanaku (o Tiahuanaco). Qui  energia non era affatto gradevole e questo divenne il tema del giorno.

Se qualcuno crede che il pensiero umano e le emozioni umane non si imprimano  sul campo di energia , dovrebbero attraversare il confine tra il Perù e la Bolivia sulla strada che porta a Tiwanaku. Fu come entrare in un’altra dimensione (l’Inferno).

Il Perù tocca il cuore (vortice del cuore o chakra) mentre il lato boliviano colpisce direttamente nello stomaco: il chakra emozionale. Quasi tutti nel gruppo sentirono questa differenza – ugh! Ci volle un’eternità perché il nostro gruppo multinazionale avesse il permesso di entrare nel Paese solo per alcune ore … (altro…)

Continua a leggere

Notizie sui media influiscono sulla salute mentale

Siamo tutti interconnessi, nel bene e nel male. Ovvero, il benessere individuale si realizza inevitabilmente nell’ambito dello spazio sociale, dilatatosi enormemente con la diffusione dei nuovi media e social network. Un ambito di ricerca nel campo della comunicazione sociale indaga il ruolo dei media nella costruzione e nel mantenimento del benessere psicologico della popolazione. Siamo continuamente esposti alle “brutte notizie”: dalle catastrofi naturali, alle guerre, agli incidenti più o meno gravi, agli omicidi familiari che risuonano nel sistema delle nostre relazioni familiari e al continuo stillicidio delle news economiche foriere di un futuro incerto. (altro…)

Continua a leggere

Progetto Nesara

Nell’ultimo periodo si sente parlare molto del progetto NESARA , in realtà il progetto è stato creato moltissimi anni fa ed adesso è giunto il momento che venga attuato. In pratica il Progetto NESARA è una carta votata nel marzo 2000 dal Congresso degli Stati Uniti e trasformata ufficialmente in legge federale dal presidente Bill Clinton il 10 ottobre 2000, tre mesi prima della sua partenza dalla Casa Bianca. Si tratta di un documento di carattere politico dunque, ma di orientamento al tempo stesso economico, sociale, etico, ed anche spirituale, concepito per applicarsi in un primo tempo all’America ed agli americani, poi all’insieme dei popoli della Terra.

Questo testo è stato ispirato ai suoi co-redattori dai grandi Maestri Ascesi della Fratellanza della Luce in particolare Saint-Germain, per aiutare l’umanità nella sua transizione verso la nuova era. Suscitò in ogni caso un’ondata di entusiasmo tra tutte le persone che parteciparono alla sua elaborazione dal 1993, avendolo poi sostenuto davanti al Congresso americano all’epoca del voto di marzo 2000. Questo non impedì alla Corte Suprema degli Stati Uniti che, per evidenti ragioni si era opposta violentemente al progetto, di imporre una specie di muro del silenzio intorno a questa legge. (altro…)

Continua a leggere
Chiudi il menu