immagine1home

la nuova danza

Di questi giorni vissuti così intensamente ho colto messaggi importanti per il mio essere qui in questo corpo in questo tempo e in questo spazio...

Ho bisogno di integrare in me le informazioni ricevute dall'esperienza vissuta...

Intravedo spazi di luce sul sentiero...

Penso che la prossima tappa prevede un'incontro... il tempo del movimento è giunto... la nuova danza sta per cominciare...

il bimbo dalle vesti di luce prende forza dal Sole...

dal mio diario

...qualcosa di strano l'ho fatto quest'estate, ho vissuto in modo sereno e naturale....

Mi sono avvicinato un po' di più a Madre Terra. Sono stato tre settimane in vacanza trascorse quasi interamente sulle montagne dell'amata Val di Susa sempre intorno ai duemila metri di altitudine tornando la sera a Torino dove ho potuto godere dell'ospitalità del migliore albergo nel quale sia mai stato, casa mia. Ogni volta andavo in qualche posto diverso. Ogni luogo ha una sua energia particolare, e me le sono gustate tutte.

Posso dire di aver ricevuto molti doni da coloro che, un po' intimamente, chiamo Pachamama e Tata Inti

il vuoto

Il vuoto.. ma cos’è realmente il vuoto? … questo pensiero sfiora la mente di Tai.. vi ci si ritrova, eppure ancora non riesce a comprenderne l’essenza.. tutto ciò che sa è che ci si sta davvero bene.. si sente fluttuare.. all’apparenza questo vuoto è così scuro .. ma se ci si lascia andare e si osserva meglio, questo oscuro vuoto è così pieno di luce.. tanti puntini luminosi, che più li osservi più prendono forza… Ci sono tanti puntini luminosi quanti scuri.. basta solo scegliere in quali punti porre l’attenzione.. e Tai sceglie la luce… e che luce sia…

Lau è sempre al suo fianco.. i due compagni si ritrovano di nuovo fra le vette.. Dalla navetta scendono gli altri compagni di Tai, i suoi fratelli, la squadra della quale fa parte.. Vengono da un pianeta le cui origini sono ancora celate alla coscienza dell’umanità originaria della Terra.. questo pianeta si trova fra le Pleiadi… Sono nove persone, cinque donne e quattro uomini, sono molto giovani…

tai blog

Trovandosi in questo luogo così lontano dall’abitato, così lontano dalle genti.. Tai si sente perso, ma solo per qualche attimo… poi comincia ad assaporare la bellezza delle montagne circostanti… Ha camminato molte ore prima di giungere fra le vette… Il forte temporale estivo è ormai cessato.. Tai è rimasto impressionato per ciò che è accaduto, i tuoni e i fulmini erano d’inaudita potenza.. Implorando l’aiuto del deva della montagna sulla quale si trova, gli è stato concesso un riparo, sotto una grande roccia…

Ora Tai è sereno, l’aria fresca è profumata, il vento si sta calmando, ma su in alto corre ancora veloce, portando con sé le grosse nuvole multicolori, che vanno dal bianco all’arancione al blu al viola scuro.. Ora filtrano i raggi di Sole e qualche vetta comincia ad apparire dorata…

lasciati andare“Sii te stesso.. lasciati andare.. vivi nell’istante presente.. fai ciò che senti ed osserva gli eventi… E’ tempo di cambiare alcune cose.. non turbare il tuo animo, non hai da temere.. ogni cosa è preparata per accadere nel momento opportuno.. fai ciò che senti ed osserva gli eventi.. sii calmo e felice.. gioisci.. respira.. riarmonizzati.. centrati.. senti l’amore profondo che unisce ogni essere.. lasciati andare.. sii naturale.. varca la soglia…”

sistema

.."Hai compreso qual è il sistema?"...

Con queste parole Tai si sveglia come da un lungo sonno.. ricorda solo tanta luce, e colori, di indescrivibile bellezza... Di fronte si trova Lau, sono seduti ai piedi della croce sulla vetta del Musinè, ormai il giorno volge al termine.. si volta per vedere il Sole tramontare..

"Allora.. hai compreso?.."

"Che cosa..?" ...

ancora tai e lau

"E' tempo che tu vada a farti una bella camminata sul Musinè.. ci sono nuove istruzioni per te.. molto importante... verrai guidato.. passo passo.. vista l'importanza della missione in corso... Porta con te qualche magica pietra, e un po' d'acqua... Ascolta il tuo cuore.. Fai ciò che senti.. ed osserva gli eventi..."

I due compagni si ritrovano serenamente seduti sulla sommità della grande croce posta sulla vetta del Musinè.. sono rivolti verso la città di Torino, che si estende nella pianura mille metri più giù.. circondata da fiumi e catene montuose.

Pagina 1 di 2

yoga


Chi è in linea

Abbiamo 24 visitatori e nessun utente online

Cerca nel sito

 


Mi trovi anche sui principali

Social Network

facebook

twitter

google plus


 

In questo sito utilizziamo i cookie per fini statistici, senza immagazzinare informazioni personali. Continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie.